AGRITURISMO LA TAVERNA DEL SOLE
di Sceresini Rinaldo e Aulino Viviana
Via Fossa dei Carboni - S.Ilario (Ge)
Tel. 010/323686

 
OSTERIA S.ILARIO 'DA CARMELO'
Via alla Scuola dell'Agricoltura n.5
Genova Sant' Ilario
Tel.010321598
Specialità pesce e carne
 
Un pò di storia......
Diverse osterie o semplici ritrovi sorgevano in vari punti lungo tragitti un tempo molto frequentati.
Le più conosciute sorgevano lungo le mulattiere per Bargagli e l’interno.
Tra queste la più utilizzata era l'osteria della Serra de Boschi (o di Cantalupo).
Ruderi di un altro ritrovo in rovina e avvolto dalla vegetazione si trovano sulla Costa di Cantalupo, nella salita che collega S.Rocco con la Serra; si tratta dei ruderi dell’Osteria del Bersagliere.
Un’altra osteria era aperta fino all’inizio degli anni ’90 alla Serra di Musanega
Negli anni passati era frequentata da chi utilizzava la trafila per il fieno che qui aveva un terminale.
Una seconda Osteria del Bersagliere si trovava a Canascra all’inizio della strada per S.Ilario
Ancora più antica era l’osteria che si trovava nella casa a fianco della ex-scuola elementare; era l’osteria della ‘posa neua’ luogo di sosta per le carovane di muli e cavalli; di fronte aveva una specie di posteggio per i cavalli con alberi di carrube e querce e subito sotto vi era un ‘treuggiu’ che serviva come abbeveratoio.
 

LE ERBE SELVATICHE: U PREBUGGIUN.
Vi è un folto gruppo di erbe che la cultura popolare ha classificato, battezzato e che sono entrate di diritto nella gastronomia locale.
Sul problema della conoscenza popolare delle erbe vi sono molti ostacoli da superare: il primo è quello di risalire dal nome volgare con cui sono indicate (nome che spesso cambia non solo da luogo a luogo ma anche da persona a persona….) a quello italiano e scientifico; i nomi locali che riporto sono quelli ‘prevalenti’ usati dai raccoglitori di S.Ilario.
Secondo lo Schiaffino u prebuggiun, insieme di erbe selvatiche usate per fini alimentari, è composto di 12 erbe:
1)BORAXIA 2) SCIXERBUA 3) A-TALEGUA 4) BIETA 5) ASPIAXA 6) DENTE DE RATTU 7)RAPUSCIU
8) PIMPINELLA 9) SCIENT A DIAU 10) SPINASSU SARVEGU 11) PATELASCIU 12) NAIUN SARVEGU.
Secondo la tradizione di S.Ilario invece queste erbe sono 8 o 9:
1) ASPIAXA che dovrebbe essere il Piattello (Hypochoeris Radicata)
2) BEGGEN (Taggianettu) di difficile individuazione, ha fiore giallo e foglie molto frastagliate.
3) BURAXIA è la boraggine dai fiori blu
4) RAVANASTRU è la Borsapastore (Capsella Bursa-pastoris)
5) FENUGGIU finocchio selvatico
6) SCIXERBUA è la più conosciuta (Lattuga Pungente- Sonchius Olearius)
7) A-TALEGUA è la più buona dovrebbe essere il Picridum Vulgare
8) PIMPINELLA è il Meloncello (Poterium Sanguisorba)
9) RUGHETTA dovrebbe trattarsi del Diplotaxis Tenuifolia

 

Sito Online di Euweb